Chi fa da sé…:

 

Giochi estivi

Giocare con poco ma tanta fantasia: con Lucia Cuffaro e la partecipazione straordinaria di Tony Binarelli

01 Giu 2014 09.09 Chi fa da sé... Nessun Commento

La cura dei nostri cagnolini

Alle 9.37 la cura dei cagnolini: cucce, biscotti, repellenti con Lucia Cuffaro

11 Mag 2014 09.09 Chi fa da sé... Nessun Commento

Curiamo i nostri gattini

In modo naturale con i consigli di Lucia Cuffaro

Ed ecco la ricetta dei biscottini per gatti!

BISCOTTI PER GATTI

150 g di pollo macinato o 100 g di formaggio

150 g di farina

50 g verdure

1 cucchiaio d’olio

1 uovo

Prendiamo del pollo macinato e delle verdure triturate finemente, per dargli un apporto di fibre in aggiunta alle proteine della carne.

Volendo possiamo sostituire il pollo con 100 g formaggio non troppo salato (ad esempio Emmental dolce o Cheddar). I gatti ne sono golosi!

Assolutamente non mettiamo del sale, perché dannoso!

Aggiungiamo 150 g di farina, come sapete io prediligo quelle rimacinate di grano duro oppure di grano tenero integrale (ma va bene anche il tipo 00), 1 cucchiaio d’olio e 1 uovo intero e mescoliamo per avere un composto omogeneo (se dovesse servire possiamo renderlo più morbido con un po’ d’acqua).

Stendiamo l’impasto con le mani o con un mattarello, e ritagliamo i biscotti sbizzarrendoci con le forme. Li inforniamo a 150°C per circa 20 minuti. Si conservano meglio in frigo fino ad una settimana. Volendo possiamo surgelarne una parte, riscaldandoli prima di servirli al micio.

20 Apr 2014 09.09 Chi fa da sé... Nessun Commento

Insonnia?

Problemi d’insonnia? Ascoltate i consigli di Lucia Cuffaro…metodi naturali, economici e pratici

06 Apr 2014 09.09 Chi fa da sé... 2 Commenti

Cracker e grissini

Seguite la ricetta di Lucia Cuffaro per fare in casa crackers e grissini!

16 Mar 2014 08.08 Chi fa da sé... 3 Commenti

ketchup fai-da-te

Con Lucia Cuffaro: economia domestica new age!

Scusate il ritardo, ecco la ricetta!

 

Ketchup fatto in casa

Lucia Cuffaro

Rubrica “Chi fa da sé” Uno Mattina in Famiglia

 Ingredienti:
100 ml di olio extravergine d’oliva
1 kg di passata di pomodoro
3 cipolle medie
100 g di zucchero
1 bicchiere di aceto di vino rosso
1 cucchiaino di sale fino
3 cucchiaini di senape o mostarda
1 cucchiaino di noce moscata
2 cucchiaini di zenzero
1 cucchiaio di paprika piccante
4 chiodi di garofano
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaio di farina
1 cucchiaio di acqua
Costo 1,5 euro per 1 k circa di prodotto
Costo commerciale per pari peso 5 euro circa

Il tomato Ketchup è un prodotto a base di pomodoro, aceto, zucchero, spezie. C’è la possibilità di variare moltissimo il gusto agrodolce combinando altre spezie o ingredienti.
Questa è la mia versione!
In una casseruola metto 3 cipolle medie affettate finemente con 100 ml di olio extravergine d’oliva assieme ad 1 kg di passata di pomodoro (1 bottiglia e mezza), 2 cucchiaini di zenzero in polvere o un pezzetto di un paio di centimetri di quello fresco, 1 cucchiaino di noce moscata grattugiata per dare una nota amara, 1 cucchiaio di paprika piccante, 1 cucchiaino di cannella in polvere o un pezzetto intero di una stecca e infine 4 chiodi di garofano pestati con un mortaio.
Quest’ultimi, oltre a dare profumo e aromatizzazione al composto ne prolungano la durata dato il loro noto potere conservante.
Lascio cuocere a fuoco moderato per circa 20 minuti.
Aggiungo poi 1 bicchiere di aceto di vino rosso, 100 g di zucchero meglio di canna dato che è meno raffinato ed ha anche un buon retrogusto di caramello, 1 cucchiaio di sale, 3 cucchiaini di senape o mostarda in barattolo o in polvere. Metto anche un cucchiaio di farina sciolto in poca acqua (meglio se maizena) per far addensare.
Facciamo cuocere per 1 oretta a fuoco moderato con un coperchio, aggiungendo eventualmente un po’ d’acqua per non far asciugare troppo la salsa.
Questa lunga cottura, oltre a permettere il diffondersi delle spezie, è utile anche per far evaporare gli aromi dell’aceto, che altrimenti potrebbero sovrastare gli altri sapori.
Trascorso il tempo necessario frulliamo finemente per rendere il tutto morbido e invitante!
Una volta raffreddata travasiamo la salsa in varie bottiglie di vetro sterilizzato (quelle della passata vanno benissimo così le recuperiamo) e conserviamo in frigorifero anche per un mese.
Un metodo per conservare sottovuoto il nostro Tomato Ketchup è di utilizzare il metodo delle nostre nonne per le conserve.
Come si fa? E’ semplice! Una volta chiuso in appositi barattoli va portato ad ebollizione per 20 minuti.
Una parte della nostra profumatissima salsa la mettiamo in un classico flacone di plastica da ketchup.
Si conserva in frigo per circa un mese.

02 Mar 2014 09.09 Chi fa da sé... 6 Commenti

Detersivo per i piatti

Alle 9.37 impariamo a fare in casa il detersivo per i piatti: seguite i consigli di Lucia Cuffaro Autoproduciamo di Lucia Cuffaro
16 Feb 2014 08.08 Chi fa da sé... 1 Commento

Pizza fai-da-te

Oggi impareremo a fare la pizza, come a Napoli, con Lucia Cuffaro, Docente dell’Università del Saper Fare, movimento per la decrescita felice!

09 Feb 2014 08.08 Chi fa da sé... Nessun Commento

Borse e borsoni

Come pulirli e riporli con cura…naturalmente con Lucia Cuffaro, docente dell’Università del Saper Fare, Movimento per la Decrescita Felice…

 

Ecco i rimedi:

Le borse e i portafogli sono sottoposti all’azione del tempo e possono perdere la loro bellezza originale diventando spenti, oppure graffiandosi e macchiandosi. Oggi vediamo come pulirli con metodi assolutamente naturali ed economici!

 

PULIZIA BORSA/PORTAFOGLIO IN PELLE O CUOIO

Latte detergente o da bere

Lucido per scarpe

Batuffolo di cotone

 

Iniziamo la pulizia di un portafoglio cercando di rimuovere lo sporco accumulato da mesi o in alcuni casi da anni!!! Versiamo su un batuffolo di cotone del latte detergente o intero da bere e strofiniamo con gesti circolatori. In pochi secondi vedremo comparire sul batuffolo un velo nero! Bene! Stiamo andando verso la strada giusta.

Facciamo asciugare. Possiamo poi rimuovere l’eccesso con un altro batuffolo o ancora meglio con un panno di lana in modo da non adoperare troppi batuffoli.

 

 

MACCHIA DI INCHIOSTRO BORSA/PORTAFOGLIO IN PELLE O CUOIO

Latte detergente

Latte freddo

Alcool

 

Se invece ci ritroviamo con un bel segno di una biro dobbiamo innanzitutto pulirla delicatamente con un panno morbido asciutto e del latte detergente struccante. Lasciamo asciugare per qualche minuto. Poi imbeviamo un altro lato del panno con del latte freddo da frigo e passarlo delicatamente senza strofinare sulla macchia di inchiostro. A questo punto si prende un altro panno morbido e asciutto, dove vi si applica un po’ di alcool. Ora tamponiamo molto delicatamente la macchia, fino a che non sarà sparita.  A questo punto con un po’ di latte freddo di frigo risciacquate la vostra borsa e riammorbidite di nuovo, che vi assicuro sarà tornata come nuova..

 

GRAFFI E LUCIDATURA BORSA/PORTAFOGLIO IN PELLE O CUOIO

Carta vetrata fine

Lucido da scarpe

panno di lana

 

Nel caso di graffi molto evidenti, dobbiamo intervenire con della carta vetrata abrasiva molto fine attorno alla zona interessata in modo da diminuire il dislivello tra graffio e pelle, stando però attenti a non premere troppo, altrimenti si rischia di peggiorare la situazione. Poi applichiamo un lucido da scarpe del colore della pelle o neutro con uno straccio asciutto e morbido su tutta la superficie che abbiamo “scartavetrato”, strofinando bene in modo da farlo penetrare bene nella pelle.

In generale il lucido da scarpe è ottimo per dare nuova vita a borse e portafogli, anche senza graffi.

Per finire, usando un panno di lana, lucidiamo la borsa e il portafoglio, rimuovendo il lucido in eccesso.

 

BORSE SCAMOSCIATE, ALCANTARA O NABUK

Borotalco

Gomma da cancellare o mollica di pane

Spazzola

Calza in nylon

 

Per togliere le macchie di unto, possiamo cospargerle completamente di borotalco, lasciandole in posa una notte. Il giorno spazzoleremo via talco e unto!

Se siamo fuori casa e abbiamo sporcato una borsa possiamo “cancellare” velocemente la macchia in 2 modi a seconda di dove ci troviamo:

-al bar o ristornate con una mollica di pane bianco maneggiata tra le dita e resa più compatta e gommosa

-in ufficio con una gomma da cancellare

La polvere e le piccole macchie vanno asportate vie con una spazzola, quella classica per i panni su ci abbiamo applicato una calza in nylon magari rotta e quindi riciclata, che ha la funzione di attirare elettrostaticamente la polvere. 

 

BORSE DI PLASTICA E IN ECOPELLE

Acqua e sapone

Panno in microfibra

Latte detergente o da bere

 

Le borse in materiale plastico o ecopelle possono essere lavate con un panno in microfibra imbevuto di acqua e sapone e poi risciacquate.

Si può ravvivare la sua lucentezza dell’ecopelle strofinandola con cotone imbevuto di latte detergente o da bere (freddo).

 

ZAINI O SACCHE IN TELA

Palline da tennis

lavatrice

 

Nel caso di zaini della scuola e borse in tela leggera da spesa (in genere particolarmente sporchi!!!) abbiamo un trucco ricicloso: possiamo fargli fare un lavaggio in lavatrice mettendo nel cestello anche due vecchie palline da tennis, vanno bene anche un po’ sgonfie e malandate, che agitandosi nel cestello, sbatteranno sugli zaini favorendo l’eliminazione dello sporco.

 

FODERA

Acqua e sapone

Panno in microfibra

glicerina

 

La fodera in tessuto delle sacche o borse, va sbattuta delicatamente, tirandola fuori quando possibile, e va spazzolata energicamente. Possiamo rimuovere le eventuali macchie con un panno in microfibra imbevuto leggermente con acqua e sapone.

Se ne abbiamo di molto vecchie o particolarmente difficili da rimuovere, possiamo pretrattare con della glicerina, che si acquista facilmente al costo di 3 euro in farmacia alla boccetta.

 

INSERTI DI METALLO

smalto trasparente

 

Per proteggere gli inseriti dorati o argentati, la cui patina spesso si stacca o si crepa, possiamo passarvi sopra dello smalto per unghie trasparente. Questo gli darà una vita lunghissima!

 

26 Gen 2014 09.09 Chi fa da sé... Nessun Commento

Rimedi antifreddo

“naturalmente naturali” ed economici con Lucia Cuffaro…

12 Gen 2014 08.08 Chi fa da sé... 2 Commenti

Social Network

Calendario

Agosto 2014
L M M G V S D
« Giu    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Commenti recenti